Frequently Asked Questions - Risparmio Energia Italia

Vai ai contenuti
   

Il nostro esperto
risponde alle domande più frequenti:
FOTOVOLTAICO
ACCUMULO
POMPA DI CALORE

FOTOVOLTAICO

COME FARE UN CHECK-UP DELL’IMPIANTO FOTOVOLTAICO
- Come leggere il contatore dell’impianto fotovoltaico?
Il contatore misura l’energia che viene prodotta dall’impianto fotovoltaico sotto la voce IMMISSIONI e l’energia consumata dalle utenze sotto la voce PRELIEVI.
Il contatore ha un pulsante e premendo varie volte in sequenza escono prima i PRELIEVI e poi le IMMISSIONI, il numero di volte da premere per visualizzare i dati dipende dall’anno in cui è stato montato il contatore.
Mentre per i prelievi i consumi sono contabilizzati in base alle fasce orarie F1-F2-F3, per le IMMISSIONI l’energia è contabilizzata in base ai giorni della settimana A1 (lun-ven) A2 sabato A3 domenica e festivi.



- Come capire se sta funzionando l’impianto fotovoltaico?
Il sistema più pratico per capire se l’impianto sta funzionando è vedere sul display dell’inverter la potenza istantanea, se durante una giornata di sole questo valore è diverso da zero l’impianto sta producendo.

- Quanto produce il tuo impianto fotovoltaico?
Per vedere quanto produce l’impianto, si può guardare sul display dell’inverter o sul contatore e vedere i dati di immissione. I valori cambiano in base al luogo di installazione e all’orientamento dei pannelli fotovoltaici.
Per capire quanta energia produce al giorno, si possono prendere i valori delle IMMISSIONI alla sera e vedere per differenza la quantità prodotta. Una stima è che in una giornata di sole, l’energia è:
-Nel periodo invernale circa 2 volte la potenza di picco dell’impianto, ad esempio se ha installato 3kWp in inverno potresti avere circa 6kW al giorno.
-Nel periodo estivo circa 4 volte la potenza di picco dell’impianto, ad esempio se ha installato 3 kWp in estate puoi arrivare a circa 12kW al giorno.

- Come pulire l’impianto fotovoltaico?
Per i pannelli fotovoltaici il metodo migliore è l’olio di gomito… e acqua, meglio se demineralizzata. Spazzola fissa o rotante, se lo strato di sporco è consistente si può anche usare un po’ di detersivo per piatti. Se si usa l’acqua di rubinetto bisogna evitare di lavarli sotto il sole, altrimenti resteranno degli aloni di calcare.

- Si può fare un ampliamento dell’impianto fotovoltaico?
Sì, nel caso si fosse installato un impianto nel passato che adesso risulta sottodimensionato, si può fare l’ampliamento mantenendo i benefici dell’incentivo “CONTO ENERGIA” per impianto esistente.

- Chi provvederà allo smaltimento dei pannelli fotovoltaici?
Considerando che i pannelli hanno una garanzia di almeno 25 anni e che anche dopo questo periodo i pannelli continueranno a funzionare per almeno altri 50 anni, direi di parlare di smaltimento solo nel caso in cui ci dovesse essere una rottura. Orami da vari anni, quando si compra un pannello, si compra anche la spesa per il suo smaltimento al COBAT, che è un consorzio nato per riciclaggio di batterie e cartone, ma che adesso gestisce anche i pannelli fotovoltaici.
POMPA DI CALORE
CONOSCIAMO MEGLIO QUESTA NUOVA TECNOLOGIA
- La pompa di calore ha bisogno di un’assistenza particolare?
La pompa di calore non ha bisogno di manutenzione ordinaria; tuttavia è consigliata, soprattutto all'apertura della stagione invernale, la pulizia dei filtri installati nell'impianto. Nello specifico il filtro a Y, solito essere a bordo macchina, ed eventualmente il defangatore, ove previsto.

- Come posso utilizzare al meglio la pompa di calore?
La configurazione della macchina, per il suo corretto funzionamento, rimane a cura della ditta installatrice che, dopo aver esaminato con un attento sopralluogo le caratteristiche dell'abitazione in questione, provvederà allo sviluppo di un progetto confacente; di conseguenza, al momento dell'utilizzo della pompa di calore, l'utente finale si troverà già i settaggi utili a garantire le migliori prestazioni.

- Consumerò molta energia elettrica con la pompa di calore?
Il consumo è strettamente legato alla richiesta di calore interna all'abitazione; più confort significa più lavoro richiesto dal generatore di calore. Anche in questo caso comunque deve essere la ditta installatrice a configurare la macchina in modo tale da ottimizzare confort e consumi.

- Perché Risparmio Energia ha scelto Aermec per le sue pompe di calore?
Aermec è l'azienda leader nel settore della climatizzazione. La nostra scelta è basata sul fornire qualità di prodotto (top brand) e servizio (affidabilità). I 78 centri assistenza in Italia garantiscono infine il supporto aggiuntivo alla nostra vasta rete di clienti presente su tutto il territorio nazionale.

- Posso utilizzare la pompa di calore per la climatizzazione estiva?
Certo. In questo caso deve essere fatta una valutazione preventiva in fase di sopralluogo tecnico sulla possibilità di configurarne l'utilizzo in modalità refrigerante sulla base delle caratteristiche esistenti dell'abitazione.

- Dovrò comunque seguire le fasce orarie del termostato?
No, non è necessario seguire le fasce orarie come con la caldaia, in quanto la pompa di calore lavora in modo costante a consumo minimo. In questo modo il comfort verrà mantenuto evitando gli sbalzi di temperatura tipici degli impianti di riscaldamento tradizionali.

- Quali comfort e benefici posso trarre dall'utilizzo della pompa di calore?

1. È un generatore ad energia rinnovabile che quindi dona confort all'utente finale e all'ambiente. È una macchina che, a differenza di altri generatori, non necessita di controlli particolari per legge (come la prova dei fumi per le caldaie tradizionali).

2. Non è previsto alcuno sforzo fisico dell'utente rispetto ad altre tipologie di riscaldamento come pellet e legna che hanno bisogno di un continuo ricaricamento del combustibile sul generatore in questione.

3. È un bene che dura nel tempo, basti pensare che la pompa di calore è paragonabile ad un altro elettrodomestico come il frigorifero, che solitamente rimane a lungo nelle nostre case.

- Come combinare al meglio fotovoltaico e pompa di calore?
Il fotovoltaico può risultare un ulteriore beneficio per chi possiede una pompa di calore e viceversa. Infatti, in questo caso i consumi possono essere in parte assorbiti dall'energia prodotta dall'impianto solare garantendo risparmi più cospicui.

- Con la pompa di calore la mia caldaia aumenta la sua durata di vita?
Certo, la caldaia con la PDC allunga la sua vita in quanto si riduce sensibilmente il suo funzionamento.

- La pompa di calore aumenta il valore della mia casa? Se sì, come?
Il valore dell'abitazione aumenta in quanto l'installazione di questi impianti di nuova generazione garantisce innanzitutto un maggior risparmio e quindi la casa diventa anche più appetibile in fase di una ipotetica vendita. Inoltre, aumenta la classe energetica dell'abitazione contribuendo a valorizzare l'immobile.

ACCUMULO ENERGETICO

NON SPRECARE QUELLO CHE PRODUCI IN ENERGIA
- Quando si parla di accumulo energetico che cosa si intende?
Un sistema di accumulo per un impianto fotovoltaico è un sistema di stoccaggio di energia elettrica prodotta dai pannelli fotovoltaici e che non viene immediatamente consumata. Il componente principale è proprio la batteria, abbinata a una parte elettronica e a un sistema di monitoraggio.

- A cosa serve l’accumulo per il fotovoltaico?
Il sistema di accumulo energetico permette di accumulare l’energia prodotta dal tuo impianto fotovoltaico ed utilizzarla in totale libertà quando se ne ha più bisogno. L’accumulo è quindi utile quando l’impianto non produce (la sera) o quando produce poco (durante le giornate poco soleggiate).

- Come utilizzare al meglio l’accumulo?
Il funzionamento non è solo notturno, ma va anche a sopperire i picchi di consumo giornaliero. Il vantaggio è poter utilizzare più elettrodomestici contemporaneamente. Puoi quindi aumentare il comfort della tua abitazione aggiungendo, ad esempio, un sistema di climatizzazione, un’asciugatrice, e perché no, anche una macchina elettrica.

- Perché risparmio energia ha scelto VARTA per i suoi sistemi di accumulo energetico?
VARTA è stato indicato come il Top Brand PV Storage Italy 2018. Il titolo “Top Brand PV Storage” viene assegnato alle aziende i cui marchi sono valutati dagli installatori superiori rispetto alla concorrenza. VARTA è un’azienda tedesca presente sul mercato da oltre 130 anni ed è leader nel mercato delle batterie agli ioni di litio.

- Come si sceglie l’accumulo adatto al proprio impianto fotovoltaico?
Risparmio Energia mette a disposizione i suoi migliori consulenti energetici per poter scegliere i migliori impianti su misura per ogni esigenza familiare. È sempre meglio affidarsi a persone preparate e qualificate.

- Con l’accumulo VARTA si perdono gli incentivi del GSE?
No, con l’accumulo VARTA non si perdono gli incentivi del GSE.

- L’accumulo VARTA ha bisogno di assistenza speciale negli anni?
L’unica cosa di cui ha bisogno l’impianto di accumulo è una pulizia del filtro ogni 6000 cicli (all’incirca ogni 3 anni), basta quindi pulire la polvere con l’aspirapolvere domestico, proprio coma la ventola del tuo computer fisso!

- Che garanzia ha l’accumulo VARTA?
VARTA ha la garanzia più alta sul mercato: 10 anni o 10.000 cicli il che significa circa 30 anni di vita del prodotto (come utilizzo).

- L’accumulo gode della detrazione fiscale ECOBONUS?
Assolutamente sì, l’accumulo gode della detrazione fiscale del 50%, come il sistema fotovoltaico.

- L’accumulo agli ioni di litio è sicuro?
Quando si scelgono le batterie di accumulo per fotovoltaico da collegare ai pannelli, bisogna prestare molta attenzione alle caratteristiche. Il materiale con cui sono realizzati gli accumulatori è uno dei principali fattori da prendere in considerazione. Sul mercato si trovano tanti prodotti diversi, alcuni però sono pericolosi perché realizzati con materiali come il piombo che possono rilasciare sostanze nocive nell’aria. Non bisogna farsi lusingare da un prezzo basso, bensì cercare la qualità e la sicurezza certificata. Per questo VARTA utilizza la tecnologia agli ioni di litio.   

                                       
RISPARMIO ENERGIA S.r.l.

PADOVA
Via della Croce Rossa, 42 - 35129  
Telefono: +39 0498072236 - Fax: 0232066897
E mail: info@risparmioenergiaitalia.it

ORIARIO DI UFFICIO
Lunedì - Venerdì: 9:30 - 19:00

P.IVA 04803340282 - Numero REA PD - 419647
logo risparmio energia
pagamenti re
Torna ai contenuti