IL TAMIGI È RITORNATO A VIVERE

Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
049 2323355
info@desamo.it
Benvenuti in Risparmio Energia Italia
logo risparmio energia
Vai ai contenuti

IL TAMIGI È RITORNATO A VIVERE

Risparmio Energia Italia
Pubblicato da Risparmio Energia in Clima & Ambiente · 15 Novembre 2021
Tags: tamigiambientebiodiversitàecologia
Il Tamigi di Londra è uno dei fiumi più famosi al mondo, parte di esso scorre proprio lungo il centro di Londra, costeggiando monumenti come il Big Ben, la Torre di Londra, il London Eye e il Tower Bridge. 64 anni fa, alcune parti del Tamigi furono dichiarate morte e, dopo anni di duro lavoro, i segni di vita nel Tamigi hanno fatto gioire gli scienziati.



IL TAMIGI DI LONDRA NON È PIÙ "BIOLOGICAMENTE MORTO"
La Zoological Society of London (ZSL) ha appena pubblicato un rapporto intitolato “The State of the Thames 2021”, che analizza le tendenze ambientali osservate nel fiume negli ultimi 64 anni. L'introduzione del rapporto spiegava che nel 1957 gli scienziati del Museo di Storia Naturale dichiararono parti del Tamigi "biologicamente morte". In sostanza, l'estuario era così devastato dall'inquinamento che gli animali riuscivano a malapena a sopravvivere al suo interno.
Ma negli ultimi 18 anni, la ZSL ha lavorato per cambiare questa situazione e "ripristinare il Tamigi in un ecosistema di estuari con biodiversità che fornisce servizi ecosistemici a beneficio della nostra economia e del nostro benessere", come ha affermato nel rapporto il direttore della Conservazione e della Politica della ZSL, il dott. Andrew Terry.
Il lavoro ha dato i suoi frutti: secondo la ZSL, il Tamigi "fornisce ancora una volta un habitat ricco e vario a un'abbondanza di fauna selvatica, e anche molti benefici per le persone".

QUALI ANIMALI SONO STATI SCOPERTI NEL TAMIGI?
Come riportato da The Hill, la ZSL afferma che il fiume Tamigi ospita ora oltre 92 specie di uccelli, 115 specie di pesci e tre specie di squali: il segugio stellato, lo spinarolo e lo squalo topo.

Ma i londinesi non dovrebbero essere troppo emozionati: gli spinaroli sono squali velenosi.
Fortunatamente, tendono a vivere nelle profondità del fiume, come notato dalla CNN.


I FIUMI SANI FANNO BENE ALLA FAUNA SELVATICA E AL CLIMA
Inoltre, il fiume ora contiene anche circa 600 ettari di zone umide costiere, note anche come saline, secondo The Hill. Le saline hanno infiniti effetti positivi sull'ambiente: aiutano a mantenere sane le coste, forniscono cibo e habitat per i pesci, difendono le coste dall'erosione, filtrano il deflusso e assorbono l'acqua piovana, il che riduce la gravità delle inondazioni, secondo il National Servizio Oceano.
"Un Tamigi sano è anche vitale per mitigare alcuni degli impatti dei cambiamenti climatici", ha aggiunto Terry. "Poiché riconosciamo sempre più il valore intrinseco ed economico dei servizi della natura agli esseri umani, speriamo di vedere investimenti nel continuo ripristino del fiume".
Detto questo, la crisi climatica è stata sicuramente un fattore nelle lotte del Tamigi. La sintesi del rapporto ha rilevato che l'aumento delle temperature globali, l'aumento della temperatura dell'acqua, l'innalzamento del livello del mare e l'aumento del deflusso delle acque piovane possono avere un impatto negativo sul fiume, che può danneggiare la fauna selvatica. Anche l'inquinamento da plastica è un fattore, poiché gli animali marini spesso rimangono impigliati nei rifiuti di plastica o scambiano la plastica per cibo, entrambi i quali possono ucciderli.
Per aiutare a prevenire che i cambiamenti climatici danneggino ulteriormente il Tamigi, la ZSL prevede di continuare il suo lavoro per ripristinare la fauna selvatica lungo il Tamigi, fissare limiti per l'inquinamento da plastica in tutto il fiume e coinvolgere le comunità locali.




Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
049 2323355
info@desamo.it

Risparmio Energia è un marchio di DESAMO srl   |   P.IVA 04803340282   |   Numero REA PD - 419647
Abbassare i Consumi
Fotovoltaico
Pompa di Calore
Accumulo Energetico
Stazione di Ricarica
F.A.Q. Blog e News
Blog Risparmio Energetico
F.A.Q. Luce e Gas
Come Abbassare le Bollette
Detrazioni Fiscali


newsletter
LUN-VEN 9:30 - 19:00
SAB-DOM chiuso
Condizioni Legali
Torna ai contenuti