LA VERNICE ULTRA-BIANCA CHE PROMETTE DI SOSTITUIRE L’ARIA CONDIZIONATA

Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
+39 0498072236
info@desamo.it

IL RISPARMIO ENERGETICO A 360°
Benvenuti in Risparmio Energia Italia
logo risparmio energia
Vai ai contenuti

LA VERNICE ULTRA-BIANCA CHE PROMETTE DI SOSTITUIRE L’ARIA CONDIZIONATA

Risparmio Energia Italia
Pubblicato da Risparmio Energia in Clima & Ambiente · 8 Ottobre 2021
Tags: verniceultrabiancacambiamentoclimaticocondizionatori


Oggi vogliamo proporvi una notizia più leggera, che riguarda un’invenzione che potrebbe cambiare le nostre vite in futuro: è stata creata la vernice più bianca del mondo, in un laboratorio della Purdue University in Indiana, Usa. Si tratta di un bianco così riflettente da essere in grado di ridurre, se non addirittura eliminare, la necessità di aria condizionata, dicono gli scienziati.

 
UNA VERNICE ULTRA-BIANCA PER CONTRASTARE IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

 
Sebbene la vernice sia entrata nel Guinness World Records come la più bianca mai realizzata, l’obiettivo che ha guidato la ricerca è ben più alto: frenare il riscaldamento globale grazie a una pittura capace di riflettere gran parte della luce solare che colpisce un edificio.
 
 
"Quando abbiamo iniziato questo progetto circa sette anni fa, avevamo in mente il risparmio energetico e la lotta ai cambiamenti climatici", spiega Xiulin Ruan, professore di ingegneria meccanica alla Purdue University in un episodio del podcast "This Is Purdue".
 
 
La formulazione creata dal laboratorio di Ruan riflette il 98,1% della radiazione solare (contro l’80-90% della capacità di riflessione delle vernici progettate per respingere il calore attualmente sul mercato) mentre emette calore a infrarossi. Poiché la vernice assorbe meno calore dal sole di quanto ne emette, una superficie rivestita con questa vernice viene raffreddata al di sotto della temperatura circostante senza consumare energia.

 
 
“Durante i test, le superfici dipinte hanno abbassato la propria temperatura anche di 4,5°C rispetto a quella dell’ambiente.”

 
 

 
 
Un campione della vernice ultrabianca (il quadrato viola scuro al centro) raffredda la tavola rispetto alla temperatura ambiente - credits: Purdue University/Joseph Peoples

 
 
“Se usaste questa vernice per coprire un'area del tetto di circa 93 metri quadri, potreste ottenere una potenza di raffreddamento fino a 10 kilowatt. È più potente dei condizionatori d'aria utilizzati dalla maggior parte delle case” sostiene Ruan.
 
 
A rendere ultra-bianca la pittura è l'altissima concentrazione di un composto chimico chiamato solfato di bario – utilizzato anche nella carta fotografica e nei cosmetici – e le diverse dimensioni delle particelle di solfato di bario nella vernice: la lunghezza d'onda della luce solare diffusa da ciascuna particella dipende dalle sue dimensioni, quindi una gamma più ampia di dimensioni delle particelle consente alla vernice di disperdere più spettro luminoso solare.
 
 
La vernice ultrabianca utilizza un solvente acrilico standard e potrebbe essere prodotta come la vernice convenzionale. Inoltre, dicono i ricercatori, il solfato di bario è più economico del biossido di titanio, che è il pigmento più comune per la realizzazione questo tipo di vernici.

Ora la domanda sorge spontanea, quando sarà disponibile sul mercato?

 
 
[Fonte: elledecor.com, dday.it]



Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
+39 0498072236
info@desamo.it
Risparmio Energia è un marchio di DESAMO srl   |   P.IVA 04803340282   |   Numero REA PD - 419647
Designed by FLAN
Abbassare i Consumi
Fotovoltaico
Pompa di Calore
Accumulo Energetico
Stazione di Ricarica
F.A.Q. Blog e News
Blog Risparmio Energetico
F.A.Q. Luce e Gas
Come Abbassare le Bollette
Detrazioni Fiscali
Condizioni Legali
Cookie
Privacy Policy
Condizioni di
uso del Servizio

IL RISPARMIO ENERGETICO A 360°
newsletter
privacy policy
LUN-VEN 9:30 - 19:00
SAB-DOM chiuso
Torna ai contenuti