Blog - Risparmio Energia Italia

Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
+39 0498072236
info@desamo.it

IL RISPARMIO ENERGETICO A 360°
Benvenuti in Risparmio Energia Italia
logo risparmio energia
Vai ai contenuti

IL FUTURO DELLE AUTO ELETTRICHE

Risparmio Energia Italia
Pubblicato da Sofia De Stefano in Energie Rinnovabili · 22 Ottobre 2020
Tags: evautoelettrichedeloittebhevelectricvehiclesefficienzaenergetica
LA TRANSIZIONE DELL’AUTO ELETTRICA: DA PRODOTTO DI NICCHIA A BENE DI MASSA
Con la progressiva espansione della pandemia Covid-19, emerge in modo sempre più evidente la dimensione globale con cui questa emergenza sanitaria si sta ripercuotendo sul settore automobilistico.

Innanzitutto, i primi due mesi del 2020 hanno visto la chiusura di numerosi stabilimenti produttivi in Cina con il conseguente shock nella supply chain internazionale del settore automotive. Le case automobilistiche europee ne sono state particolarmente coinvolte, alla luce della loro dipendenza dal mercato cinese, sia in termini di capacità produttiva che di importazioni di componentistica.

Le ripercussioni della crisi hanno inevitabilmente coinvolto anche l’ambito emergente della mobilità elettrica. La Cina è il principale produttore di batterie al mondo e il blocco dei suoi stabilimenti ha avuto conseguenze evidenti nel comparto, contribuendo a rallentare la crescita del mercato nel breve-medio termine.

Tuttavia, nel lungo periodo la transizione verso la mobilità elettrica non è in discussione e mantiene notevoli potenzialità di sviluppo. È in continua crescita anche la preferenza dei consumatori per auto più ecologiche, soprattutto in Italia.



LA MOBILITÀ ELETTRICA VERSO IL 2030

È stato pubblicato di recente il report di Deloitte “Electric vehicles - Setting a course for 2030” dove si riportano dati e previsioni sulla crescita del mercato globale delle vetture elettriche.

Nel 2019 il mercato mondiale dei veicoli elettrici si è attestato al 2,5% del totale, come mostra il grafico.

(Grafico vendita annuale auto elettriche nelle regioni principali)

Al primo posto in Europa troviamo sempre la Norvegia, dove a settembre sono state immatricolate 9.560 nuove auto elettriche che rappresentano il 61% del mercato complessivo. Nel 2019 le percentuali in Italia sono ben più basse: sommando le elettriche pure (BEV, battery electric vehicle) e i modelli ibridi ricaricabili (PHEV, plug-in hybrid electric vehicle) si arriva appena al 3-4% del mercato.

Deloitte prospetta un salto di vendite globale: nel 2030 si presume che le auto elettriche saranno ben il 32% sul totale delle vendite, pari a 31 milioni di veicoli.

(Grafico Previsione vendite veicoli elettrici fino al 2030)


La distribuzione mondiale sarà così suddivisa: quasi la metà saranno vendute in Cina, mentre Europa e Stati Uniti seguiranno rispettivamente con il 27% e 14% delle immatricolazioni globali.

5 RAGIONI PER PASSARE ALLA MOBILITÀ ELETTRICA:

1.       BASSE EMISSIONI DI CO2 - Dal primo gennaio 2020 i produttori dovranno raggiungere nuovi target più severi in materia di emissioni di CO2. Entro il 2030, dovranno raggiungere una riduzione del 37,5% per le auto e del 31% per i furgoni. Le nuove norme prevedono una transizione graduale verso la mobilità a emissioni zero.

2.       INCENTIVI STATALI - Il decreto Rilancio pubblicato in luglio prevede contributi aggiuntivi al già esistente ecobonus per le elettriche e le plug-in. Per chi acquista un’auto nuova dal 1° agosto al 31 dicembre 2020 gli incentivi arrivano fino a 10.000 €.
3.       MINOR SPESA CARBURANTE - Chi possiede un’auto elettrica elimina senz’altro dalle proprie spese mensili una cospicua quota da spendere al distributore di carburante. Ciò nonostante, bisognerà pur sempre fare i conti con il costo della ricarica elettrica.
4.       MINORE MANUTENZIONE - Le auto elettriche richiedono minor interventi di manutenzione rispetto a quelle con motore termico, con la conseguente riduzione dei costi. La loro meccanica, infatti, è decisamente più “semplice” se confrontata con quella di un veicolo con motore a benzina o diesel.

COME FARSI TROVARE PREPARATI AL CAMBIAMENTO?

Il passaggio verso l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili è un processo irreversibile e, come dimostrano i dati di Deloitte, anche il mercato delle auto elettriche va verso questa direzione.

Chi ha già un impianto fotovoltaico con accumulo riuscirà, con l’energia in eccedenza, a ricaricare l’auto elettrica in modo completamente gratuito, sfruttando così l’energia autoprodotta. La colonnina per la ricarica elettrica si può ottenere all’interno del pacchetto Superbonus 110% come intervento trainato insieme all’impianto fotovoltaico. Per chi non avesse la possibilità di accedere al Superbonus esiste la valida alternativa di acquistare la colonnina, ancora meglio se abbinata a un impianto fotovoltaico, con lo sconto in fattura al 50% senza asseverazioni e vincoli.


         



Via della Croce Rossa, 42
35129 - PADOVA
+39 0498072236
info@desamo.it
Risparmio Energia è un marchio di DESAMO srl   |   P.IVA 04803340282   |   Numero REA PD - 419647
Designed by FLAN
Abbassare i Consumi
Fotovoltaico
Pompa di Calore
Accumulo Energetico
Stazione di Ricarica
F.A.Q. Blog e News
Blog Risparmio Energetico
F.A.Q. Luce e Gas
Come Abbassare le Bollette
Detrazioni Fiscali
Condizioni Legali
Cookie
Privacy Policy
Condizioni di
uso del Servizio

IL RISPARMIO ENERGETICO A 360°
newsletter
privacy policy
LUN-VEN 9:30 - 19:00
SAB-DOM chiuso
Torna ai contenuti